Fråga Google

You searched for: buoninsegna (Italienska - Engelska)

Mänskliga bidrag

Från professionella översättare, företag, webbsidor och fritt tillgängliga översättningsdatabaser.

Lägg till en översättning

Italienska

Engelska

Info

Italienska

Duccio di Buoninsegna

Engelska

Duccio

Senast uppdaterad: 2012-11-25
Användningsfrekvens: 2
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Ammira le opere d'arte di Giovanni Pisano, Duccio di Buoninsegna e altri protagonisti dell'arte Senese

Engelska

See the art works of Giovanni Pisano, Duccio di Buoninsegna and other protagonists of the Sienese art

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Grande fu l'influenza su Duccio da Buoninsegna di quest'opera che egli conosceva e che probabilmente ridipinse in parte.

Engelska

Duccio da Buoninsegna was greatly influenced by this work which he probably had a hand in partially repainting.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Possiamo ammirare le opere di Nicola Pisano, Duccio di Buoninsegna, Michelangelo, Donatello, Gian Lorenzo Bernini, e molti altri.

Engelska

You can admire artworks by Nicola Pisano, Duccio di Buoninsegna, Michelangelo, Donatello, Gian Lorenzo Bernini, Beccafumi, and many others.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Nel Museo dell’opera del Duomo ci sono la Maestà di Duccio di Buoninsegna e la più importante raccolta di statue di Giovanni Pisano. Contornata dal tipico paesaggio collinare toscano conosciuto in tutto il mondo e

Engelska

In the Museum of the Cathedral there are the “Maestà” by Duccio di Buoninsegna and the most important collection of statues by Giovanni Pisano.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Una corsa contro il tempo, perché il 4 ottobre prossimo aprirà i battenti l’attesissima mostra di Duccio di Buoninsegna, e la cripta sarà una tappa obbligata del percorso espositivo.

Engelska

A race against time, because on next October 4 the most eagerly awaited exhibition of Duccio di Buoninsegna opens its doors, and the crypt will be an obligatory stage in the course of the exposition.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Imperdibile, sempre nella prima sala, addossata alla parete d'ingresso, la splendida Madonna con Bambino di Duccio di Buoninsegna, uno dei simboli del museo.

Engelska

Hanging on the entrance wall the Madonna con Bambino by Duccio di Buoninsegna should not be missed – its power has made it one of the symbols of the museum.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Vi sono esposti sculture, dipinti e paramenti e oggetti liturgici databili dal XIV al XVIII secolo, tra cui una "Madonna col Bambino" di Duccio di Buoninsegna.

Engelska

It exhibits sculptures, paintings and sacred furnishings and vestments dating from the 14th to the 18th century, including a "Madonna with Child" by Duccio di Buoninsegna.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia
Varning: Innehåller osynlig HTML-formatering

Italienska

La sala quattro è uno dei momenti imperdibili della nostra visita, è qui che troviamo, infatti, la Madonna dei Francescani, piccola, ma geniale opera di Duccio di Buoninsegna.

Engelska

Room four should not be missed, containing the Madonna dei Francescani<, a brilliantly small work of Duccio. It is one of the artist's masterpieces.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia
Varning: Innehåller osynlig HTML-formatering

Italienska

Qui sono esposte la notissima Maestà di Duccio di Buoninsegna, le sculture di Giovanni Pisano, originariamente nella facciata della Cattedrale, e altre opere importanti di Bernini, Donatello, e altri.

Engelska

Here it is shown the very famous Maestà by Duccio di Buoninsegna, the sculptures by Giovanni Pisano, originally on the Cathedral façade and other important artworks by Bernini, Donatello and others.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Va osservato che ogni rinascenza afferma tale ritorno, anche nei secoli successivi, quasi che il recupero della tradizione antica fosse irrinunciabile alla creazione di un’arte intensamente nuova.Va comunque sottolineato che il fenomeno è molto articolato e che i suddetti artisti non sono i soli a volgersi all’antichità classica, ad esempio lo fa anche Duccio di Buoninsegna, ma in modo meno sostanziale.

Engelska

It should be noted that every cultural rebirth affirms this return, even in the following centuries. It seemed as if the creation of an intensely new work of art required the recovery of ancient tradition. The artists mentioned above were not, however, the only ones to return to the classics. Duccio di Buoninsegna, for example, followed their example, but not to the same extent.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Numerosi artisti senesi quali Duccio da Buoninsegna, Simone Martini, Pietro ed Ambrogio Lorenzetti, Arnolfo di Cambio, contribuirono alla crescente fama della città e molte delle loro opere sono tuttora custodite nelle chiese e nei musei senesi.

Engelska

Many artists from Siena such as Duccio da Buoninsegna, Simone Martini, Pietro ed Ambrogio Lorenzetti, Arnolfo di Cambio contributed to the growing reputation of the city and many of the works of art are still preserved in churches and museums in Siena.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

A poca distanza dalla realizzazione della grande Maestà da parte di Duccio di Buoninsegna per l’altare maggiore del Duomo, ultimata nel 1311, il Comune, allora retto da nove esponenti della ricca borghesia mercantile - da cui la definizione di ‘Governo dei Nove’ - incaricò Simone Martini di eseguire un affresco di soggetto analogo, che il pittore portò a termine entro il 1315.

Engelska

Soon after Duccio painted his great Maestà for the high altar of Siena Cathedral, which was finished in 1311, the government of Siena, run at the time by nine members of the wealthy merchant class – hence the name “the Government of the Nine” – commissioned Simone Martini to paint a fresco on the same subject, which he finished in 1315.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Che l’opera sia stata rimaneggiata dopo la sua esecuzione, lo confermano anche i volti della Madonna e del Bambino, che mostrano uno stile assai più tardo; con ogni probabilità essi furono rinnovati nei primi anni del Trecento da Duccio di Buoninsegna o da un suo diretto collaboratore.

Engelska

The work has with no doubt been subsequently altered in time, and this is confirmed by the faces of the Blessed Virgin and Child, which are of a much later style; it is believed that they were most probably repainted in the early fourteenth century by Duccio di Buoninsegna or by one of his immediate fellow-workers.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

L'artista che, dopo la formazione presso l'istituto d'arte "Duccio di Buoninsegna", produce in proprio da quasi vent'anni, è minuziosa e attenta ad ogni singola pennellata: spazia tra motivi geometrici, figure e intrecci, aggiungendo originalità e reinterpretando le forme e i disegni della tradizione toscana.

Engelska

This artist, with a career spanning almost twenty years after her training at the "Duccio di Buoninsegna" Institute of Art, is meticulous and has a an acute eye for detail. She moves with ease from geometric forms, figures and interweavings, adding original touches and reinterpreting Tuscan traditional forms and designs.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia
Varning: Innehåller osynlig HTML-formatering

Italienska

Tale imponente prospetto non scherma soltanto il Battistero, ma anche il coro del Duomo “vecchio” ingrandito, di cui si scorge l’enorme occhio che ospitava la vetrata di Duccio di Buoninsegna, oggi sostituita da una copia (2007).

Engelska

This imposing front covers not only the Baptistery, but also the choir section of the “old” cathedral which was expanded in this direction; the Cathedral’s enormous oculus, which once held the stained-glass window designed by Duccio (substituted in 2007 by a copy) is visible above it.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

L’altare originario della Cattedrale, sovrastato sin dal 1311 dalla grande Maestà di Duccio di Buoninsegna, venne sostituito nel 1532 da quello odierno, realizzato su disegno di Baldassarre Peruzzi. D’altra parte, la pala duccesca era già stata rimossa alcuni anni prima, nel 1506, per volere del “Magnifico” Pandolfo Petrucci, allora Signore di Siena, che decise di collocare al suo posto il monumentale tabernacolo bronzeo eseguito dal Vecchietta tra il 1467 e il 1472 per la chiesa dello Spedale di Santa Maria della Scala, in quanto opera che più si confaceva al gusto dell’epoca. La scelta si rivela, del resto, in sintonia con il graduale affermarsi della sistemazione del tabernacolo sugli altari maggiori delle chiese, che verrà poi sancita ufficialmente dal Concilio di Trento (1545-1563): si intendeva sottolineare in tal modo la presenza reale del Corpo di Cristo nel Santissimo Sacramento, ovvero nell’ostia consacrata, custodita all’interno del tabernacolo; proprio in quanto ‘dimora’ di Cristo, esso doveva essere collocato ben in vista sull’altare maggiore, centro liturgico della chiesa, dove si rinnova continuamente il sacrificio del Signore sulla Croce.

Engelska

The original altar of the cathedral, on which the great Maestà by Duccio stood from 1311, was replaced in 1532 by the one still there today, designed by Baldassare Peruzzi. In any case, Duccio’s altarpiece had already been removed a few years earlier, in 1506, at the behest of the “Magnificent” Pandolfo Petrucci, at the time Lord of Siena, who decided to put in its place the monumental bronze tabernacle made by Vecchietta between 1467 and 1472 for the church of the hospital of Santa Maria della Scala, as more fitting with the taste of that time. The decision turned out to be in harmony with the gradual emergence of a move to place the tabernacle on the high altars of the churches, which would later be officially ratified by the Council of Trent (1545-1563), with the intent of emphasizing in this way the Real Presence of the Body of Christ in the Holy Sacrament, the consecrated Host, safeguarded inside the tabernacle. Precisely because this was the ‘dwelling place’ of Christ, it had to stand in a visible position on the high altar, the liturgical center of the church, where the Lord’s sacrifice on the cross is continually renewed.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Il dipinto richiama alla mente dello spettatore altre opere dedicate alle Vergine, presenti nel contesto senese, come la straordinaria Maestà di Duccio di Buoninsegna che, certamente, il pittore ha avuto modo di vedere, essendo collocata sull’altare maggiore del Duomo dal 1311 al 1506.

Engelska

The painting calls to mind other works in Siena devoted to the Virgin Mary like the extraordinary Maestà by Duccio, which Fungai had certainly seen because it stood on the high altar of Siena Cathedral from 1311 to 1506.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Al suo interno è possibile ammirare un’opera considerata uno dei massimi capolavori della pittura gotica europea, per i profondi significati civici e religiosi che comunica e per la straordinaria novità del suo linguaggio formale: la Maestà di Simone Martini. A poca distanza dalla realizzazione della grande Maestà da parte di Duccio di Buoninsegna per l’altare maggiore del Duomo, ultimata nel 1311, il Comune, allora retto da nove esponenti della ricca borghesia mercantile - da cui la definizione di ‘Governo dei Nove’ - incaricò Simone Martini di eseguire un affresco di soggetto analogo, che il pittore portò a termine entro il 1315.

Engelska

Inside is a work that is considered one of the greatest masterpieces of European Gothic paintings, because of the profound civic and religious meanings it communicates and its extraordinarily innovative formal language: the Maestà by Simone Martini. Soon after Duccio painted his great Maestà for the high altar of Siena Cathedral, which was finished in 1311, the government of Siena, run at the time by nine members of the wealthy merchant class – hence the name “the Government of the Nine” – commissioned Simone Martini to paint a fresco on the same subject, which he finished in 1315.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Italienska

Il progetto ambizioso del committente Francesco Campana, consigliere dei Medici, prevedeva la demolizione di parte delle mura e la sostituzione del ponte levatoio in legno con quello attuale in muratura, consentendo il collegamento fra il Borgo e il Castello. Dello stesso periodo è il vicino palazzo Renieri-Portigiani, attuale sede del Comune, edificio signorile voluto dalla famiglia legata ai Medici, come testimonia lo stemma sulla facciata, sotto al quale sono collocati quelli delle famiglie Renieri, Portigiani, Usimbardi e Tommasi. Via del Campana, che termina con la piazza e Chiesa di Santa Caterina, è fiancheggiata dai Palazzi Ceramelli, Luparelli e Buoninsegni. Più avanti, in via Gracco del Secco, a testimonianza della fedeltà colligiana a Firenze, è possibile ammirare gli stemmi medicei posti sulle facciate dei Palazzi Alessi, Usimbardi e Tommasi.

Engelska

The ambitious plan of the owner Francesco Campana, a councilor of the Medici family, called for the demolition of part of the walls and the substitution of the wooden drawbridge with the current one in masonry to connect the hamlet (Borgo) with the ancient walled core of the castle (Castello). From the same period is the nearby Palazzo Renieri-Portigiani, now used as the Town Hall, a patrician palace built by a family in the Medici circle, as testified by the coat of arms on the façade, below which have been placed the arms of the Renieri, Portigiani, Usimbardi, and Tommasi. Via del Campana, which terminates in the square and church of Santa Caterina, is flanked by Palazzo Ceramelli, Palazzo Luparelli, and Palazzo Buoninsengi. Farther along, on Via Gracco del Secco, testifying to Colle’s allegiance to Florence, can be seen the Medici arms on the facades of the Alessi, Usimbardi, and Tommasi palaces.

Senast uppdaterad: 2018-02-13
Användningsfrekvens: 1
Kvalitet:

Referens: Wikipedia

Få en bättre översättning med
4,401,923,520 mänskliga bidrag

Användare ber nu om hjälp:



Vi använder cookies för att förbättra din upplevelse. Genom att fortsätta besöka den här webbplatsen godkänner du vår användning av cookies. Läs mer. OK